I 10 Cibi Sardi che allungano la Vita secondo gli Americani!

I 10 Cibi Sardi che allungano la vita secondo la TV americana: Aumenta l’attenzione del mondo verso la Sardegna terra dei centenari, la nostra dieta e i nostri cibi. Accade così ad esempio che nella sezione salute del sito di “The Today Show” – 4,4 milioni di fans su Facebook, trasmissione della TV americana NBC – , compaia un articolo dal titolo: “Sardinia’s Mediterranean diet: 10 foods that may lengthen your life“. 

Ovvero “La dieta Mediterranea della Sardegna, ecco i 10 cibi che potrebbero allungare la tua vita“. Nell’articolo si parla della Sardegna quale una delle poche Zone Blu al mondo, quelle cioé a maggior concentrazione di ultracentenari, vengono riportate le parole di Dan Buettner (colui che ha guidato la spedizione di studiosi e giornalisti americani due settimane fa in Sardegna) e del collega sardo Gianni Pes (ricercatore all’Università di Sassari), che parlano espressamente di una dieta a base di vegetali tra i segreti della nostra longevità e poi espongono i 10 cibi che potrebbero allungare la loro vita (…e già allungano la nostra). Vediamoli assieme.

Ecco i dieci cibi “made in Sardinia” che allungano la vita:

1 – Latte di capra e pecora (e i formaggi da essi derivati):

Sono dei latte con migliori valori nutrizionali e maggiore digeribilità rispetto a quello di vacca. Hanno più calcio e più fosforo. Prevengono il cancro e i problemi al cuore. Nella foto sopra il Pecorino Sardo DOP, realizzato interamente con latte di pecora, come pure il Pecorino Romano (a tal proposito noi vi consigliamo anche queste 11 ricette per esaltare il gusto del Pecorino Romano).

2 – Pane Carasau:

Consigliato per l’alto tenore di proteine e quello basso di glutine. Diminuisce anche il rischio di contrarre il diabete di tipo 2. Che ne dite del Pane Frattau? Ecco la ricetta!

3 – Orzo:

Come farina con il quale si produce il pane o in aggiunta alle zuppe, si cotraddistingue per l’alto apporto in proteine, magnesio e fibre, ha un basso indice glicemico.

4 – Pane a lievitazione naturale:

Meglio se fatto in casa, è il così detto moddizzosu o marizzosu (più altre decine di varianti), non si usano lieviti ma lattobacilli naturali, aiuta nella prevenzione di obesità e diabete.

5 – Finocchi:

Utilizzato come verdura, erba medica o spezia (i semi) risulta essere un buon diuretico ed è ricco di vitamina A, B e C. Aiuta a tenere sotto controllo la pressione.

6 – Fave e ceci:

Ricchi di proteine e fibre risultano tra i cibi che non possono mancare nelle diete dei centenari sardi.

7 – Pomodori:

Alimento originario stavolta proprio delle Americhe, non può mancare come sugo o nell’insalata. I pomodori sono ricchi di vitamina C, potassio ci rende capaci di assorbire meglio gli elementi nutrienti e antiossidanti

8 – Mandorle:

Prodotto base del 90% dei dolci sardi, pare che uno studio abbia dimostrato come all’interno di una dieta a basso contenuto calorico le mandorle aiutino a perdere più peso e specificatamente grasso dalla pancia. Si segnala anche un calo della pressione arteriosa sistolica.

9 – Cardo Mariano:

Utilizzato in decotti, che secondo il dire comune “puliscono il fegato“. Vi si trova abbondante la Silimarina che ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

10 – Vino Cannonau:

Già citato dal Dottor OZ come l’elisir di lunga vita, vuoi per gli antiossidanti vuoi per il piace di un bicchiere bevuto in compagnia, fatto sta che il vino sardo non manca mai da queste classifiche.

Non sarà per nulla che il Sindaco di Fort Worth nel Texas ha deciso di investire ben 50 milioni di dollari per copiare la nostra dieta e il nostro stile di vita.

Che ne dite? Voi mangiate regolarmente questi cibi? Noi vi diamo appuntamento ogni weekend in cucina, con la nostra rubrica Sardegna in Tavola!

Segui questo blog su FacebookTwitterGoogle+.

Ringrazio per la segnalazione, sia Giovanni prima che Domenico poi 🙂

loading...
Loading...
  • Commenta adesso

    Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.