Pane frattau

Ricetta Pane Frattau: Bentornati con l’appuntamento settimanale con Sardegna in Tavola – oggi eccezionalmente di sabato – , dedicato alle ricette più caratteristiche della nostra amata Sardegna, oggi ci dedichiamo ad un altro grande classico della nostra cucina, il pane frattau (o pani frattau). Si tratta di un piatto tipico soprattutto della Barbagia, composto da ingredienti semplici e che una volta veniva preparato soprattutto per recuperare i piccoli frammenti di Carasau avanzati ed evitare così di doverli buttare. Un piatto povero si direbbe oggi, ma assolutamente delizioso.

Insomma, vi insegnamo a preparare il  Pane frattau secondo la foto-ricetta di @federicabuccoli (questo è il suo blog di cucina). Ricordo che la rubrica #sardegnaintavola viene pubblicata in collaborazione con gli amici ci di Instagramers Sardegna.

Ingredienti Pane Frattau:

  • Pane Carasau (3 dischi a porzione a seconda dei gusti)
  • 1 chilo e mezzo di salsa di pomodoro fresco
  • 1 litro di brodo di carne o vegetale
  • Uova (1 a porzione)
  • Pecorino sardo grattugiato

Preparazione Pane frattau:

Preparate la salsa di pomodoro e il brodo. La tradizione vuole che il brodo sia di pecora, anche se Federica ci spiega che possiamo utilizzare anche un brodo più leggero, sempre di carne oppure vegetale (d’altronde in origine si utilizzava della semplice acqua calda). Ma soprattutto ci avvisa di non usare sughi e brodi già pronti, perché, cito letteralmente: “sarebbe un crimine!

Una volta terminata la cottura del brodo tenetelo in stato di ebollizione e immergete uno alla volta i dischi di Carasau che vi servono per le vostre porzioni. Non tenete troppo il Carasau dentro il brodo, immergete e levate subito il disco in modo tale che rimanga integro e non troppo molliccio. Insomma, deve sì ammorbidirsi ma deve  anche”tenere”.

Prendete il piatto e stendeteci il primo disco di Carasau bagnato col brodo, spennellateci la salsa di pomodoro e spolverateci sopra una bella manciata di Pecorino grattugiato. Ripetere lo stesso procedimento per gli altri due strati. In totale saranno tre strati di pane carasau, salsa di pomodoro e pecorino grattugiato.

Come ultima operazione preparate l’uovo in camicia. Prendete un pentolino riempitelo d’acqua e fatela bollire, versate l’uovo integro in un recipiente. Versate poche gocce d’aceto nell’acqua che bolle, con un mestolo girate l’acqua in modo tale da creare un vortice. Versate delicatamente l’uovo dentro il vortice e continuate a girare delicatamente l’acqua stando attenti a non toccare l’uovo. Quando l’uovo sarà avvolto dall’albume cotto, scolatelo con una schiumarola e posatelo al centro dell’ultimo strato di pane carasau.

Adesso spolverateci sopra un’ultima manciata di Pecorino grattugiato e servite ben caldo.

Foto del Panu Frattau, pronto e fragrante:

pane-frattau

Come tutte le ricette più famose della Sardegna possono esisterne diverse versioni – ad esempio c’è chi usa insaporirlo con erbe aromatiche come prezzemolo, rosmarino, cicoria – , ognuno può avere un suggerimento da dare, sugli ingredienti o sulla preparazione. Non siate timidi e condividete le vostre osservazioni con noi tra i commenti. Buon appetito!

Segui questo blog su FacebookTwitterGoogle+.

——————————

Inviaci adesso la tua ricetta:

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.
loading...
Loading...
  • Commenta adesso

    Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.