Video Fuochi di Sant’Antonio Abate a Orgosolo, Torpé e Sedilo

Video Fuochi di Sant’Antonio Abate a Orgosolo, Torpé e Sedilo: Continua il nostro speciale dedicato ai fuochi di Sant’ Antonio in Sardegna, dopo l’articolo di ieri che ci ha mostrato due video dedicati ai Fuochi di Sant’Antonio a Mamoiada, oggi andiamo in altre tre località del cuore della Sardegna, a Orgosolo, Torpé e Sedilo, sempre grazie ai filmati della Sardegna Digital Library. Anche qui vengono mostrate le fasi di preparazione e avvicinamento ai riti legati ai fuochi di Sant’Antonio, dalla preparazione della pira, alla preparazione dei dolci, all’asta benefica delle offerte dei fedeli, alle preghiere in limba che accompagnano le processioni. Vediamoli assieme:

Partiamo da Sedilo, in questo breve documento di neanche 7 minuti, girato nel 1989 da Paolo Piquereddu per l’ISRE viene descritto il taglio e il trasporto di grandi alberi (sas tuvas), i preparativi, l’accensione e la benedizione del fuoco. Viene anche documentata la vendita all’asta delle offerte dei fedeli (dolci, agnelli, maialetti, bottiglie di vino e altri prodotti) che si protrae fino a tarda sera.

play

Il secondo video invece, stesso regista e stesso editore, ci porta a Orgosolo e documenta la processione che si svolge per le vie del piccolo centro, quando il corteo dei fedeli si snoda attorno al fuoco recitando preghiere in lingua sarda.

play

Infine il documentario più lungo, oltre 40 minuti, che riprende i preparativi per la festa di Sant’Antonio Abate a Torpé. Rito civile e rito religioso – si legge nelle descrizione del filmato – si uniscono in un’atmosfera ricca di profonda devozione accompagnata da balli, canti e un forte legame con la tradizione. Datato 2007 – gli autori sono Antonio Deias e Ignazio Figus – , trovate le foto scattate nella medesima occasione anche su Paradisola, una delle quali è stata gentilmente concessa a questo blog (la trovate in apertura di articolo).

play

Buona visione!

Segui questo blog su FacebookTwitter e Google+.

loading...
Loading...
  • Commenta adesso

    Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.