Video Fuochi Sant’Antonio Abate a Mamoaida

Video Fuochi Sant’Antonio a Mamoaida: La settimana scorsa vi ho raccontato brevemente quale sia l’origine e il significato dei Fuochi di Sant’Antonio Abate in Sardegna, riti antichissimi che nella società agro pastorale dei nostri avi erano volti al tentativo di controllo degli elementi naturali, a fine di avere una stagione la più propizia possibile. Ma con i fuochi di Sant’Antonio nella nostra isola comincia anche il Carnevale e infatti si registra anche la prima uscita delle maschere tradizioni del carrasecare barbaricino. Vi ho spiegato anche il programma completo dei Fuochi di Sant’ Antonio a Mamoiada del 16 e 17 gennaio 2015, oggi ritorno sul’argomento per farvi vedere due video ripresi proprio a Mamoiada, due documentari che spiegano passo passo l’avvicinarsi della comunità a questo importante momento dell’anno.

Il primo è un vero e proprio documentario di 23 minuti per la regia di Moccia Giosi e riprese (e montaggio) di Magnanelli Paolo e Tidu Iago. Questa la descrizione:

Il 17 gennaio, festa di Sant’Antonio Abate, i Mamuthones escono per la prima volta dando vita ad uno dei momenti più suggestivi del carnevale barbaricino. Le immagini restituiscono un affresco autentico delle varie fasi della festa. Mamuthones e Issohadores attraversano tra i falò le strade principali del paese. I riti antichissimi ripetuti con cadenza ossessiva sono vissuti dall’intera collettività come un momento essenziale di aggregazione sociale e conservano intatta la forte carica simbolica preservata negli anni nel rispetto della tradizione.

play

Il secondo – del 2007, a cura di Stefano Bitti – è più breve e si focalizza sui bambini, i ragazzi e i giovani, identificati come la vera forza della tradizione. Questa la descrizione completa del filmato:

A dispetto dei continui e pericolosi processi di omologazione, le tradizioni resistono nella misura in cui gli adulti ne sanno trasmettere con pazienza il valore e il fascino alle nuove generazioni. E’ il 17 gennaio, Sant’Antonio: bambini in costume, Mamuthones e Issohadores, sono alla ricerca del fuoco, procedono in doppia fila sfiorando le case, danzano intorno al fuoco. Nel video si coglie come dietro le figure degli adulti, non ci sia il vuoto, ma un nutrito gruppo di bambini avviati, dalla più tenera età, al ritmo e alle movenze di una maschera il cui significato profondo resta avvolto nel mistero.

play

La fonte dei video è la Sardegna Digital Library, la foto a inizio articolo è invece una cortesia del portale Paradisola, trovate qui tante altre foto sui Fuochi di Sant’Antonio Abate a Mamoiada e nel resto della Sardegna!

Segui questo blog su FacebookTwitter e Google+.

LINKS UTILI:

Ecco come arrivare a Mamoiada

Dove mangiare e dormire a Mamoiada

Fuochi di Sant’Antonio a Mamoiada, l’evento su Facebook

Museo delle Maschere di Mamoiada

loading...
Loading...
  • Commenta adesso

    Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.