Alghero, la Riviera del Corallo e… delle Balene!

Alghero, la Riviera della Balene: Sono stati presentati la settimana scorsa presso l’Aula Magna del Dipartimento di Veterinaria dell’Università di Sassari i risultati della vasta opera di monitoraggio dei cetacei nei mari del nord Sardegna portato avanti, per il terzo anno consecutivo, da Sardegna Nord Cetacei. Ben 584 miglia di navigazione e 450 di monitoraggio in un’area di studio che ha interessato prevalentemente l’area marina tra Porto Torres e Bosa e che – complice il bel tempo – ha permesso di contare 22 avvistamenti in 9 giorni, per la precisione 4 stenelle, 9 balenottere e 9 tursiopi. Ben più elevati i numeri relativi invece agli animali marini censiti, con 200 esemplari di stenella, 12 balenottere e 50 tursiopi.

Quest’anno poi è stato possibile seguire la campagna – alla quale hanno partecipato anche 15 allievi di veterinaria – direttamente via web, sia sul blog ufficiale della missione, sia attraverso i social, primo fra tutti Twitter, dai quali ho preso tutte le splendide foto di questo articolo (quella sopra e quella a fine articolo sono di Mirko Ugo).

tursiope-sardegna-nord-cetacei

Leggo su CagliariPad come la campagna abbia permesso sia di confrontare i dati degli anni passati con quelli odierni, confermando la presenza degli animali già avvistati sul posto, sia di  arricchire il catalogo degli animali “fotoidentificati” (incluse dieci “ricatture” di animali noti), sia di svolgere delle batimetrie che nei pressi di Bosa, tra i 200 e 500 metri, hanno permesso di registrare  una forte presenza di delfini della specie stenella. Ma soprattutto, ha permesso di scoprire come i grandi giganti del mare, ovvero le balene comuni (Balaenoptera physalus), siano presenti anche nel mare davanti a Capo Caccia, ad Alghero, dove nessuno le aveva mai avvistate prima!

Così in proposito Andrea Rotta a Repubblica: “È la conferma che conosciamo ancora poco delle nostre coste e le potremmo sfruttare in modo più produttivo e rispettoso dell’ambiente. Quella di Alghero è chiamata la riviera del corallo, noi abbiamo potuto accertare che è anche quella delle balene. Soltanto a sei miglia ad ovest di Capo Caccia abbiamo registrato ben nove avvistamenti e raccolto dati sul plancton che indicano un ambiente favorevole per queste specie. È una zona a buona densità di animali, dove oltre a numerosi delfini stanziali abbiamo potuto censire cinque balenottere che, in pratica abitano quel mare“.

balene-alghero

L’area monitorata fa parte di quella ricompresa nella richiesta di prospezioni alla ricerca di idrocarburi della Schlumberger, appena rigettata dal Ministero dell’Ambiente. Balene 1 – Petrolio 0, per ora.

Segui questo blog anche su FacebookTwitter e Google+!

ALTRE NOTIZIE SU ALGHERO:

Sardegna: Nuova specie di ragno scoperta ad Alghero e chiamata Nuragicus!

Sardegna, se il primo di novembre si va ancora al mare e si fa il bagno!

Arrivato l’Autunno, onde di 17 metri ad Alghero!

Aeroporto Alghero: Ecco tutti i voli della stagione invernale 2014/2015!

Voli Sardegna Natale 2014: Offerte Ryanair per dicembre e gennaio su Cagliari e Alghero!

Capodanno Alghero 2015 con il concerto di Caparezza!

loading...
Loading...
  • Commenta adesso

    Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.