Nido tartarughe a Platamona: Si schiudono le uova al quinto pettine!

Nido tartarughe a Platamona: Stavolta è davvero un avvenimento eccezionale, dopo Cala Sinzias infatti, nel sud est della Sardegna, le tartarughe Caretta caretta tornano a deporre nella nostra isola, ma stavolta scelgono il nord, per la precisione il quinto pettine della spiaggia di Platamona, la grande e affollata spiaggia dei sassaresi. E’ assai raro che un avvistamento del genere venga riportato nel nord Sardegna, le tartarughe tendono infatti a preferire le aree più calde, come il sud dell’isola.

Il primo avvistamento delle piccole tartarughe appena nate è avvenuto nella serata di ieri, ad opera di un pescatore, Francesco Sisini, come riportato da La Nuova Sardegna, che ha subito chiamato la forestale, la quale a sua volta ha immediatamente delimitato l’area per evitare che le tartarughe potessero venire disturbate. La nidiata sembra infatti presentarsi come molto abbondante, per adesso sono emersi almeno 6 piccoli. Così il comunicato dell’Assessorato della Difesa dell’Ambiente: “Il fenomeno è ancor più interessante perché l’area della schiusa ricade nella parte settentrionale dell’isola dove generalmente non si osservano deposizioni di uova di tartarughe. L’assessorato dedicherà massima attenzione a questo evento, mettendolo in stretta relazione con le caratteristiche ambientali della zona dove si è verificato“.

Il moltiplicarsi delle nidificazioni della tartaruga Caretta caretta in Sardegna è eccezionalmente importante per almeno tre ragioni, la prima è l’accresciuta sensibilità della popolazione locale e dei turisti verso la natura e, in questo caso, le tartarughe; la seconda è che le tartarughe nidificano in luoghi incontaminati e tranquilli, a conferma della caratteristiche della nostra bella regione; la terza è che questa tartaruga è ormai una specie a rischio estinzione, proprio per l’aumentata pressione antropica lungo le coste ove è solita deporre le uova.

Segui questo blog anche su FacebookTwitter e Google+!

LINKS UTILI:

Depliant sulla tartaruga Caretta caretta, per conoscerla meglio (pdf)

Rete regionale conservazione mammiferi e tartarughe marine

photo credit: Screenshot preso dallo splendido video pubblicato sul sito de La Nuova Sardegna.

loading...
Loading...
  • Commenta adesso

    Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.