Sardegna: Ecco la top 10 del weekend, da Capo Frasca alla Canalis, dal Cagliari calcio a Fabio Aru!

Top 10 del weekend in Sardegna: Buongiorno Sardegna e buon inizio di settimana a tutti, è stato un weekend parecchio intenso e non potendo dedicare un articolo a tutto ho deciso di riassumere il fine settimana in una top 10, una classifica nella quale ogni posizione rappresenta anche un voto, insomma una bella pagella, partendo dal voto più alto e poi a scendere fino al più basso. Buona lettura e buona:

10) Protesta No Basi a Capo Frasca: Prima posizione e voto più alto per le migliaia di manifestanti che sabato pomeriggio hanno sfidato la calura per essere presenti con il proprio volto, i propri slogan e le proprie bandiere al raduno di Capo Frasca promosso dagli indipendentisti per dire no alle servitù militari e ai giochi di guerra nella nostra isola (potete guardare tutte le foto sulla pagina Facebook di Paradisola). Forse è solo una splendida utopia, ma se non si comincia da nessuna parte non si otterrà mai alcun risultato, adesso bisognerà dare continuità alla protesta.

9) Matrimonio di Elisabetta Canalis ad Alghero, parte prima: Il voto alto è sia per la Canalis che dopo tanti anni – e pur non avendo mai combinato nulla di particolarmente importante a livello professionale – riesce ancora a vendere la propria immagine come pochi altri. Ieri ha sposato il suo Brian Perri, ad Alghero, dando tanta visibilità alla città, sui mass media e settimanali, se ne parlerà ancora per settimane. Voto nome anche all’Antico sposalizio selargino che in contemporanea si svolgeva a Selargius, modernità e tradizione insomma.

8) Fabio Aru alla Vuelta: Voto molto alto per Fabio Aru, chiamato a confermarsi sulle montagne della Vuelta di Spagna, il ciclista di Villacidro non ha tradito, dimostrando un grande cuore, molta intelligenza tattica e un bel fondo. Picco di forma raggiunto al Giro d’Italia 2014 e tanta sfortuna non gli hanno impedito di chiudere al quinto posto e di portare a casa due vittorie di tappa, ovviamente con arrivo in salita!

7) Autunno in Barbagia a Oliena: Un bel voto anche per Oliena che nella tre giorni di Autunno in Barbagia ha dato ancora una volta il meglio di se, molto bella anche la diretta twitter e social in genere. Anche qui modernità e tradizione sono andate a braccetto.

6) Cagliari Atalanta 1-2: Diamo la sufficienza invece al Cagliari calcio, Zemalandia infine è arrivata tra orrori difensivi e tanto gioco offensivo. Non vedevo tante conclusioni verso la porta avversaria dai tempi di Zola, Esposito e Langella. Guarda adesso la sintesi della partita.

5) Crisetig e Farias: Ancora Cagliari-Atalanta con i voti a due dei nuovi giocatori arrivati nel mercato estivo e che finalmente riesco a inquadrare. Voto 5 quindi sia a Crisetig, giocatore tecnico ma decisamente troppo lento, e a Farias, fastidioso come una zanzara che ronza ma non punge, entrambi devono crescere molto.

4) Cervellera di Taranto: Voto basso anche per l’arbitro di Cagliari-Atalanta, non sbatte fuori per doppio giallo D’Alessandro a inizio ripresa, con Colantuono che ringrazia e lo sostituisce subito. Nel finale non ha il coraggio di concedere un secondo sacrosanto rigore per trattenuta in area di Benalouane su Sau che tira in porta. Rimane l’ottima prestazione dei rossobù.

3) Matrimonio di Elisabetta Canalis ad Alghero, parte seconda:  Polemiche ad Alghero per il centro città bloccato e chiuso al traffico, con buona pace di residenti e non. In tanti comunque si sono posizionati lungo le transenne per aspettare il passaggio degli invitati più famosi a partire da Belen.

2) Pietre giù dalla Cittadella dei Musei: Voto molto basso ai massi che continuano a cadere dalle mure della Cittadella dei Musei in via Badas a Cagliari, che per il momento verrà transennata.

1) Esercitazioni Nato: Voto uno alle forze NATO che da lunedì 22 settembre riprenderanno bellamente a bombardare la Sardegna con le loro bombe inerti, senza alcuna sensibilità, alla faccia di noi sardi.

0) Cafoni alla Spiaggia Rosa di Budelli: Voto zero ai cafoni di turno, i turisti polacchi che sono approdati sulla spiaggia rosa di Budelli, mandati via non senza resistenze dal guardiano dell’isola, sono stati intercettati dalla Capitaneria di porto… che li  ha ammoniti, ma non multati. La prossima volta gli offrirà anche una birra fresca? Voto zero anche per loro e per il sistema di sorveglianza e controllo in generale (eccetto il prode custode che ogni volta ci mette la faccia, in tutti i sensi). Ecco cosa è successo raccontato da La Nuova Sardegna.

Vi ricordo da ultimo che potete seguire questo blog sui principali social: FacebookTwitterGoogle+

photo credit: Paradisola.it – Tutti i diritti riservati

loading...
Loading...
  • Commenta adesso

    Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.