Capo Frasca 13 settembre 2014: Manifestazione contro esercitazioni, poligoni e servitù militari!

Capo Frasca – 13 settembre 2014: Spinta dagli eventi e dalle denunce degli ultimi giorni, specie dopo il rogo che a Capo Frasca ha mandato in fumo 30 ettari di vegetazione a causa delle esercitazioni appena ricominciate e in attesa che anche lo stato di Israele possa addestrare i propri portatori di morte bombardando i poligoni militari della Sardegna con bombe inerti da una tonnellata, i sardi – stufi di assistere inermi allo scempio della propria terra – si organizzano e sabato 13 settembre 2014 manifesteranno per una volta uniti – si stanno organizzando pullman da tutta l’isola – , contro le esercitazioni, i poligoni e servitù militari e per chiedere la bonifica e la riconversione delle aree attualmente sotto controllo militare.

Eh sì perché l’area off limits in Sardegna – cioè destinata in maniera permanente alle esercitazioni militari – è di ben 24 mila ettari sulla terra, il 60% delle servitù militari di tutta l’Italia, mentre in mare copre un’area superiore alla superficie dell’ intera isola.

io-non-posso-entrare

Il tutto mentre a Lanusei va avanti il processo contro i vertici militari del Poligono interforze del Salto di Quirra, per l’inquinamento di tutta l’area, che ha provocato un picco nei malati di leucemia tra la popolazione e feti deformi tra gli animali da allevamento, il tutto tra periti in lotta fra loro ed esperti di arrampicamento sugli specchi che danno sfoggio di tutta la loro abilità. Ma non voglio dilungarmi ho già scritto in maniera dettagliata in proposito.

giochi-di-guerra-non-sulla-mia-terra

Qui voglio sposare la linea scelta da Alec Cani – che ringrazio per avermi gentilmente concesso queste foto – protestare con le sue foto e invitarvi tutti a essere presenti a Capo Frasca sabato prossimo e a continuare a lottare anche nei prossimi mesi, se non anni.

bombardieri-no-grazie

E’ una questione di civiltà, dignità e salute.

ci-avete-rotto-i-colori

Dobbiamo dire basta allo sfruttamento coloniale del nostro territorio in tutte le sue forme, dai militari alle trivelle, anche se il mondo e il Governo spingono come sempre dalla parte opposta.

Sì, diamoci da fare!

unico-fuoco-possibile

Segui questo blog su FacebookTwitter e Google+!

 

loading...
  • Commenta adesso