Sardegna onesta, trova borsa con 5600 euro e la rende ad ambulante africano!

Sardegna onesta, portafogli ritrovati e resi: Negli ultimi giorni sono tante le segnalazioni di news che raccontano di una Sardegna onesta e generosa, da un capo all’altro dell’isola, dalla cassiera che ha recuperato lo stipendio di 1200 euro perso assieme alla borsetta e subito restituitole a Budoni, al turista in vacanza a La Maddalena che si vede restituire il portafoglio da un’altra turista, con 250 euro dentro e che così dichiara “Sono davvero felice per quello che è successo. Ciò che è avvenuto ha davvero dell’incredibile. L’onestà è ancora un sacro valore per alcune persone“, o l’autista dell’ ATP di Sassari che trova un portafoglio contenente documenti, denaro contante e soprattutto due gratta e vinci che attestavano la vincita di 10 mila euro ciascuno e ancora una volta lo rende. Adesso l’ultimo caso, ma solo in ordine di tempo:

Si chiama infatti Chiara Addis, l’educatrice di Badesi stagionale e precaria, che ha ritrovato una sacca con 5600 euro e non ha esitato due volte a consegnarla ai vigili urbani perché  la restituisse al legittimo proprietario, che si scoprirà essere un venditore ambulante africano con permesso di soggiorno e con regolare licenza di vendita. E non è certo la prima volta che accade che imponenti somme vengano restituite come accadde a Cagliari o che si manifestino grandi atti di generosità.

Poi c’è la storia commovente di un ragazzo di UsiniDiego Pinna – , del quale si ricorderà il suo ultimo atto di generosità, l’aver ritrovato un portafoglio sulla spiaggia e averlo reso, prima che un incidente stradale lo strappasse ai suoi cari.

Poi certo ci sono casi come il furfante che a Cagliari ha arraffato da terra i 20 euro caduti dalla tasca di un passante mentre estraeva il cellulare, inseguito, preso e denunciato, ma noi preferiamo concentrarci sulle notizie e gli esempi positivi.

Segui questo blog anche su FacebookTwitter e Google+!

photo credit: ScriS – www.scris.it via photopin cc

loading...
Loading...
  • Commenta adesso

    Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.