Spiagge Santa Teresa Gallura e Capo Testa: Cartina, foto e come arrivare!

Mappa e Foto delle spiagge di Santa Teresa Gallura: E’ arrivata l’estate 2016 e allora vi racconto delle località turistiche più belle della Sardegna, a partire oggi da Santa Teresa Gallura, il Comune più a nord dell’ isola, proprio di fronte alla Corsica (ci si può imbarcare per Bonifacio), che presenta sul suo territorio alcune delle spiagge più famose di tutta l’isola, le informazioni riportate sono tratte dalla Guida ai Servizi di Santa Teresa Gallura che presenta tutta una serie di info utili per vivere al meglio le proprie vacanze, dalle strutture ricettive a ristoranti, pizzerie,  gelaterie e pasticcerie, locali varii, fino ai centri diving, alle escursioni in barca, ai pescaturismo, a noleggi varii (barche e gommoni inclusi), persino itinerari in Gallura, passando per agenzie immobiliari e centri estetici. Insomma davvero tutto quel che c’è da sapere su Santa Teresa Gallura – è disponibile anche un app, trovate i links per scaricarla a fine articolo – , ma adesso vediamo le spiagge!

Le foto delle spiagge sono tratte dal sito turistico ufficiale di questa splendida località balneare, date pure un’occhiata agli arenili più belli di Santa Teresa Gallura con un’ottica a 360°, ne vale davvero la pena. Non per nulla l’area di “CapoTesta-Punta Falcone” è stata scelta per istituzione di una nuova area marina protetta.

spiagge-santa-teresa-gallura-mappa

La Sciumara o Porto Liscia: Lungo la strada che collega Santa Teresa a Palau, oltrepassate il centro abitato di Porto Pozzo e – dopo il bivio per San Pasquale e superata la casa cantoniera –  svoltate a sinistra e proseguite per circa 4 km, lungo un percorso caratterizzato da alberi di tamerici. La spiaggia, spesso battuta dal vento di maestrale è meta ideale dei surfisti, che ogni anno arrivano da tutto il mondo per partecipare e gareggiare in occasione dei contest appositamente organizzati.

Porto Pozzo: Si trova a circa 10 km da Santa Teresa, anch’essa lungo la strada in direzione di Palau. Situata all’interno di un canale naturale, ospita la famosa peschiera frequentata da pescatori e raccoglitori di vongole. Sul lato sinistro della spiaggia si trova un porticciolo per imbarcazioni da diporto.

Conca Verde: Si percorre la strada per Palau, superato il bivio per Valle dell’Erica, dopo 1 km circa si svolta a sinistra seguendo l’indicazione per Conca Verde. La spiaggetta circondata da una piccola pineta offre momenti di puro relax ed uno spettacolare panorama sull’isola di Spargi.

la-niculina-santa-teresa-gallura

Valle dell’Erica-La Licciola: Lungo la strada per Palau, percorsi circa 8 km svoltate a sinistra e proseguite diritti fino a raggiungere il parcheggio a pagamento. La spiaggia di sabbia bianca, raggiungibile dopo aver percorso un breve sentiero a piedi, è costituita da due piccole insenature suddivise da formazioni rocciose. Il paesaggio circostante è costituito da una vegetazione tipicamente mediterranea e da trasparenti acque verde smeraldo. Sullo sfondo il panorama si estende fino a Punta Sardegna e all’arcipelago di La Maddalena. E’ presente un bar in spiaggia.

Cala Sambuco: Da Santa Teresa, percorrete la strada provinciale 133 in direzione di Palau. A circa 5 Km imboccate sulla sinistra l’ingresso per Marazzino, giunti all’incrocio svoltate a destra in direzione della pizzeria La Piana, sulla sinistra troverete una strada bianca con l’indicazione Cala Sambuco. Giunti in prossimità di un cancello, lasciate la macchina e proseguire a piedi. Si tratta di una piccola insenatura incontaminata, non ci sono servizi – tanto che che si consiglia di raggiungerla in barca o a piedi da Marazzino – , un posto solitario ideale per gli amanti della quiete.

La Marmorata: Da Santa Teresa in direzione di Palau, dopo circa 5 km svoltate a sinistra al bivio per Marazzino-La Mamorata, proseguite dritti al primo incrocio e, dopo circa 900 metri, deviate a destra al secondo incrocio. Proseguite diritti ed in prossimità del Marmorata Village, imboccate, a destra, la strada che conduce fino al parcheggio a pagamento. Alla sinistra della spiaggia principale si trova la piccola insenatura nota come L’Aurina che può essere raggiunta a piedi dalla baia principale. Le due spiagge ben attrezzate offrono molti servizi, godono della vista dell’isola di Santa Maria e dell’isolotto della Marmorata, raggiungibile a nuoto e sede di una antica cava romana.

Porto Quadro: Percorrete a strada costiera che dal porto di Santa Teresa va in direzione di Porto Quadro – La Marmorata. Giunti in prossimità dell’incrocio che indica Porto Quadro svoltare a sinistra e seguire le indicazioni stradali. Un’area della spiaggia libera, denominata Porto Fido, è attrezzata per consentire l’accesso ai cani.

La Rena Bianca: A soli 5 minuti a piedi dal centro del paese, una mezzaluna di sabbia lunga 341 metri di fronte alla Corsica, tanto che nelle giornate più nitide sono visibili le bianche falesie di Bonifacio, che dista solo 11 miglia. E’ ben protetta dai venti, a ponente dalla penisola di Municca, a levante dal promontoriuo reso celebre dalla Torre costiera di Longonsardo. Dal 1987 è Bandiera Blu della FEE ed è particolarmente indicata per bambini –  ha infatti conseguito anche la bandiera verde – , infine è dotata di una rampa per disabili.

la-rena-bianca-santa-teresa-gallura

Capo Testa e le spiagge di Ponente e Levante: A circa 3 km dal centro, si trova il promontorio di Capo Testa. Un istmo divide l’area in due zone, a sinistra la Rena di Ponente nota anche come spaggia di Taltana, anch’essa Bandiera Blu, e sulla destra, Rena di Levante, detta anche spiaggia “di zia Colomba” dai locali o “dei graniti”, per i resti delle cave romane. La particolare posizione delle due spiagge consente di fare il bagno in qualsiasi condizione di vento. Caratteristici della zona sono il granito bianco-grigio, modellato dal vento in forme antropomorfe e zoomorfe, la folta vegetazione mediterranea costituita anche da specie floristiche endemiche tipiche della zona e le acque pulite e trasparenti.

Cala Spinosa e Cala Francese (penisola di Capo Testa):  Giunti a Capo Testa, superato l’istmo, proseguite diritti fino al termine della strada, parcheggiate l’auto e – dall’ingresso del Sealounge Cafè – dirigetevi verso il ripido sentiero che conduce alla piccola cala incontaminata riparata dal vento e circondata da enormi massi granitici. Un angolo di pace. Dal parcheggio si può anche proseguire a piedi fino al faro del XIX secolo per ammirare il paesaggio circostante, roccioso e selvaggio. Seguendo lo stretto sentiero sulla destra si raggiunge una piccola insenatura mozzafiato. Sono luoghi ideali per gli amanti delle immersioni e dello snorkeling. Proprio Cala spinosa è stata scelta dal portale SkyScanner come una delle dieci spiagge più belle d’Italia.

cala-spinosa-santa-teresa-gallura-panoramica

Cala Grande o Valle della Luna (penisola di Capo Testa): Raggiunta la località di Capo Testa, proseguite in direzione del Faro. Lungo la strada, sul lato sinistro, noterete un cancello in legno. Parcheggiate lungo la strada e imboccate il sentiero accanto al cancello, delle indicazioni su pannelli in legno vi indicheranno la direzione da seguire, mentre un enorme masso di granito forato lungo i suoi 15 metri – testimonianza della attività di estrazione risalente alle epoche romana e pisana – ed una piccola sorgente sulla vostra sinistra, rivelano l’arrivo alla valle principale. L’area immersa nella fitta macchia mediterranea è circondata da diverse valli e calette incontaminate suddivise da  giganteschi massi granitici erosi dal vento in forme bizzarre. Un posto unico al mondo che vale la pena visitare.

Rena di la Colba e Poltu Pitrosu: Da Santa Teresa, in direzione Capo Testa, percorsi circa 2 km si svolta a sinistra e si seguono i tornati in discesa verso il villaggio di baia Santa Reparata, così chiamata dal nome dell’antica chiesetta che sorge in riva al al mare. La spiaggia principale è costituita da una mezzaluna di sabbia fine e dorata circondata dalla macchia mediterranea e da affioramenti rocciosi che formano piscine naturali. Proseguendo dritti dalla spiaggia principale dopo circa 400 metri si raggiunge un piazzale, di lì si prende il sentiero per la spiaggia di Poltu Pitrosu, località apprezzata soprattutto dagli amanti delle immersioni!

Lu Pultiddolu: Percorrendo la S.P. per Sassari, dopo circa 3 km si svolta a destra seguendo l’indicazione Lu Pultiddolu, proseguite quindi  per circa due km lungo una stradina asfaltata, fino a raggiungere questa piccola e tranquilla baia.

La Liccia: Percorrendo la strada provinciale per Sassari, dopo circa 5 km da Santa Teresa, si svolta a destra e si percorre una strada sterrata per circa un chilometro. La spiaggia è situata nei pressi dell’omonimo campeggio. Consigliata, in caso di vento favorevole, agli amanti del surf.

Segui questo blog anche su FacebookTwitter e Google+!

LINKS UTILI:

Dove si trova Santa Teresa Gallura

Sito turistico ufficiale di Santa Teresa Gallura

 

MAPPE E FOTO DELLE SPIAGGE DELLA GALLURA:

Mappa, foto e come arrivare delle spiagge di Costa Rossa e Costa Paradiso

Spiagge di Palau: Cartina, foto e come arrivare!

Spiagge San Teodoro: Mappa, foto e cartina turistica. Scoprile adesso!

SCOPRI LE SPIAGGE DELLA SARDEGNA:

Spiagge per Cani in Sardegna 2016: Ecco le 28 dog beach dell’Estate 2014 in Sardegna

Goletta Verde : Sardegna, mare praticamente perfetto!

Le 20 spiagge più belle d’Italia: Sardegna la regione più premiata nel concorso “La più bella sei tu”

Migliori spiagge italiane, per Tripadvisor 5 su 10 sono sarde!

10 spiagge più belle d’Italia: Anche Cala Mariolu e Cala Spinosa scelte da Skyscanner!

Stagione balneare in Sardegna: Ecco tutte le regole da osservare in spiaggia!

loading...
Loading...