Sardegna: Ecco la Grotta degli Scheletri nuragici a Perdasdefogu e il Santuario di Mont’e Prama a Cabras!

E’ stata una grande giornata quella di ieri per gli amanti dell’archeologi e della storia in Sardegna. Vi avevo infatti già parlato dell’ipotesi assai concreta che nei luoghi ove erano state scoperte le statue dei giganti di Mont’e Prama si trovasse ancora da scavare un grande santuario, o forse una città. Adesso dopo la mera ripulitura dei terreni ecco spuntare due conci, due blocchi scolpiti di arenaria che potrebbero essere parte integrante proprio di questo grande complesso sacro. Di sicuro una scoperta che accende la fantasia e fa crescere l’attesa per l’ormai prossima campagna di scavi – 37 anni dopo l’ultima indagine del 1977 – che potrebbe restituire alla Sardegna un sito davvero unico nel suo genere.

In più in territorio di Perdasdefogu,  in Ogliastra, sono state riportate alla luce decine di sepolture nuragiche ospitate finora dalla grotta di Tueri, e in realtà conosciute sin dagli anni ’60, quando furono scoperti ben 40 scheletri che permisero anche la datazione al radio carbonio hanno datato proprio al periodo nuragico e collegate probabilmente al vicino complesso nuragico, che domina la vallata di Tremini. Il recupero è stato scelto dagli archeologi della Soprintendenza di Sassari-Nuoro dopo la segnalazione della manomissione del sito, i tombaroli insomma aveva cominciato a scavare, sperando di trovare chissà cosa.

Nella foto gli scavi della necropoli di Mont’e Prama del Bedini, nel 1975

Segui questo blog anche su FacebookTwitter e Google+!

LINKS UTILI:

La scoperta del Santuario di Monti Prama su Videolina

Il tempio dei morti di Perdasdefogu come l’hanno subito ribattezzato a Videolina

loading...
Loading...
    1. Daniele Puddu 23 maggio 2014

    Commenta adesso

    Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.