Spiaggia SottoTorre, Calasetta

Spiaggia SottoTorre, Calasetta: oggi parliamo di una delle spiagge più belle di Calasetta, dell’ isola di Sant’Antioco e di tutto il sud ovest della Sardegna: la spiaggia di Sottotorre. Essa prende il nome dalla grande torre Sabauda che sovrasta questa incantevole spiaggia cittadina, che ci ricorda come la presenza di questa comunità di lingua ligure sia tutto sommato recente ed avvenne su interessamento dei Savoia. Come la dirimpettaia Carloforte infatti, anche Calasetta venne fondata dai coloni liguri che scapparono dall’isola di Tabarka, lungo le coste tunisine, dopo aspri conflitti con i regnanti arabi della terraferma (i primi 130 coloni arrivarono in Sardegna nell’ ottobre del 1770). E proprio Carloforte si può ammirare in lontananza dalla spiaggia di Sottotorre.

La spiaggia di Sottotorre:

visione-panoramica-spiaggia-sottotorre-isola-sant-antioco

Non è una spiaggia grandissima, anzi, ma la sua spettacolarità – oltre che per la sua posizione  e il colpo d’occhio dall’alto – sta che nelle grandi dune retrostanti nelle quali trovano dimora imponenti ginepri plurisecolari che offrono ombra e riposo nelle ore centrali della giornata. La spiaggia è composta da sabbia fine, chiara ma con tonalità grigie dovute alle rocce vulcaniche che formano gli scogli che la circondano su entrambi i lati. Scogli che sulla sinistra della spiaggia di fanno più piatti e permettono anche di sdraiarsi al sole, e che offrono ospitalità a grandi banchi di pesci tra i quali è possibile nuotare con grande stupore. Spiaggia bellissima quindi per gli amanti dello snorkeling.

scogli-spiaggia-sotto-torre-calasetta-sardegna

L’acqua è bellissima, molto limpida e trasparente, il colore è decisamente turchese, ma soprattutto è molto bassa e degrada in maniera molto graduale. Un’immensa piscina, a parecchi metri dalla battigia si vedono i bagnanti ancora con l’acqua alle ginocchia, il che ne fa una spiaggia molto adatta alle famiglie con bambini. Dovete assolutamente rimanere fino a sera, per godervi il tramonto dietro l’isola di San Pietro, un fascino davvero unico.

acqua-trasparente-spiaggia-sottotorre-calasetta

La spiaggia essendo cittadina è molto affollata (specie ad agosto e nei weekend), ma c’è un certo ricambio, tantissimi i giovani e i ragazzi nella parte centrale della spiaggia che poi si rilassano all’ombra dei retrostanti ginepri.

ginepri-spiaggia-sottotorre-calasetta

Piuttosto fate attenzione alle condizioni meteo, la spiaggia pur essendo più protetta rispetto a quelle della zona, è comunque esposta a venti di Maestrale e a correnti che si rinforzano alla sera, increspando la superficie del mare e portando qualche alga. Le alghe tendono ad accumularsi sulla sinistra della spiaggia. Questa è la ragione principale delle critiche che ho visto ricevere da questa spiaggia, ma in una calma e assolta giornata di sole è assolutamente fantastica.

Parcheggi e servizi:

Vista la posizione della spiaggia e le strette viuzze del centro storico che la sovrastano, il numero di parcheggi è davvero esiguo, sia gratuiti che a pagamento (al costo di 2 euro ogni 4 ore, dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle ore 15:00 alle 19:00), ma è molto semplice arrivarci a piedi se avete affittato una casa in paese, ma non solo. Io ho parcheggiato al porto e sono arrivato a piedi in 5 minuti. Sulla spiaggia è presente uno stabilimento balneare dove è possibile affittare lettini e ombrelloni ed è presente anche un locale, sia bar che ristorante (“La Caletta“, irresistibile il profumo di pesce allora di pranzo), del quale è possibile utilizzare i servizi igienici.

Spiagge a attrazioni di Calasetta e dintorni:

Se cercate una spiaggia più facilmente fruibile in auto potete recarvi nella vicina spiaggia delle saline o alla spiaggia grande (i prezzi dei parcheggi sono i medesimi su tutte le spiagge del Comune). Se invece amate gli scogli e lo snorkeling ci consiglio anche la spiaggetta rocciosa di fronte al Lungomare Genova, che a me è piaciuta davvero tanto, eccovela in foto:

lungomare-genova-calasetta-scogli

Continuando lungo la costa a ovest dell’abitato ci si imbatte in una grandiosa scogliera vulcanica a picco sul mare, dal quale si godono  tanti scorci panoramici, il più celebre quello sul Faro Mangiabarche, al quale vi consigliamo una visita durante le maestralate, con le onde che quasi paiono sommergerlo. Interessanti anche le postazioni delle batterie antiaeree e antinave della seconda guerra mondiale e, decisamente più a sud, Cala Lunga. Presenti anche diversi nuraghi.

A Calasetta da non perdere l’affascinante centro storico, che si caratterizza per il bianco delle facciate e l’azzurro degli infissi, con tanti negozietti e ristoranti, la già citata torre Sabauda, la bella chiesa parrocchiale di San Maurizio e il MACC (Museo d’arte contemporanea di Calasetta).

Eventi a Calasetta:

A Calasetta si svolgono diversi eventi di rilievo dalla Sagra del Pilau (piatto a base di fregola e pescato del giorno, specie crostacei),  all’ appuntamento con la Primavera Sulcitana (a metà maggio), ai tanti eventi del cartellone estivo.

Vacanze a Calasetta:

Scoprite subito dove dormire a Calasetta, sia che vogliate passarci un weekend o un periodo di vacanza più lungo. Molte le soluzioni tra Hotel, B&B, case vacanze, appartamenti e ville.

Dove si trova e come arrivare alla spiaggia di Sottotorre a Calasetta:

Segui questo blog anche su FacebookTwitter e Google+!

Tutte le foto sono di proprietà di questo blog, ecco come potete utilizzarle.

loading...
Loading...
  • Commenta adesso

    Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.