Le 10 spiagge più belle di Oristano e provincia!

Le 10 spiagge più belle dell’oristanese: L’estate si avvicina e noi ci siamo chiesti quali fossero le spiagge più belle della Sardegna, quasi impossibile rispondere o stilare una classifica generale dedicata all’intera isola, allora abbiamo deciso di concentrarci sulle diverse aree della nostra  regione, partendo dalla provincia di Oristano, che dispone di una costa magnifica, ma che non è stata ancora raggiunta dal turismo dal massa, malgrado i grandi passi avanti degli ultimi anni e alla pubblicità portata al territorio dai giganti di Monte Prama. Ecco allora la nostra classifica delle 10 spiagge più belle della provincia di Oristano.

Le 10 migliori spiagge della provincia di Oristano:

1 – Is Arutas (Cabras):

spiaggia-is-arutas

Spiaggia di is Arutas, foto di sardegnainblog.it

E’ la spiaggia che fra tutte ha forse meno bisogno di presentazioni, costituitasi in milioni di anni dall’erosione dell’isola di Malu Entu (o Mal di Ventre), il suo arenile è composto da tanti cristalli di quarzo multicolore, ma prevalentemente bianco e rosa, della grandezza di chicchi di riso, un unicum che va attentamente preservato, perché non ci sono nuovi apporti e tutta la costa è purtroppo in arretramento. L’acqua è trasparente come siamo abituati in Sardegna, il mare è assai gradito ai surfisti nelle giornate di vento (quando diventa invece pericoloso per i bagnanti). Sono disponibili ampi parcheggi e due chioschi.

2 – Cumpultittu (Bosa)

http://sardegnainblog.it/10506/grotte-nettuno-alghero-orari-e-prezzi-biglietti/

Spiaggia di Cumpultittu, foto di Stefano Passerini

Caletta che si trova sulla litoranea tra Bosa e Alghero, 10 minuti e a piedi per immergersi nell’incanto di questo luogo, tra sabbia molto fine e scogli piatti sui quali è possibile stendersi. Mare trasparente come pochi. I parcheggi sono pochissimi e in alta stagione la spiaggia si affolla immediatamente, andateci molto presto o… in bassa stagione!

3 – San Giovanni di Sinis (Cabras):

Una foto pubblicata da Daniele Puddu (@danipuddu) in data:

Spiaggia di Cabras, sul lato opposto delle rovine nuragiche, puniche e romane di Tharros. Sabbia bianchissima, composta da vere e proprie dune, fino alle case del piccolo borgo di San Giovanni, che tendono a essere invase dalla sabbia. Acqua cristallina ma attenzione nelle giornate ventose. Ampio parcheggio a pagamento.

4 – Mari Ermi (Cabras):

spiaggia-mari-ermi

Ampia e lunga spiaggia con stagno retrostante a nord di is Arutas, i cristalli di quarzo che caratterizzano le spiagge della zona qui si fondano ampiamente alla più comune sabbia che va dal bianco più assoluto a tonalità color ocra. Il fondale è fondale poco profondo e digradante ma fate comunque attenzione in acqua nelle giornate ventilate. La spiaggia è bellissima e sono presenti numerosi servizi, inclusi un ampio parcheggio, dei punti di ristoro e un vicino campeggio.

5 – Maimoni (Cabras):

spiaggia-maimoni-cabras

Spiaggia di Mamoni a Cabras, foto di sardegnainblog.it

Maimoni è una lunga spiaggia a sud di is Arutas, con la quale condivide il tipo di sabbia, composta da cristalli di quarzo di grandezza e compattezza inferiore rispetto alla più famosa spiaggia sorella, ma comunque bellissima. Le dune sono ricoperte di macchia mediterranea ed erbe grasse. Vi si respira un’aria selvaggia, qualcuno mi disse “sì ma queste spiagge sono nel nulla“, vero, questione di gusti e del tipo di vacanza che si sta cercando. Infatti è la mia preferita in assoluto proprio per queste ragioni. Attenzione in acqua se tira vento.

6 – Bosa Marina (Bosa):

spiaggia-bosa-marina-tramonto

L’ampia spiaggia di Bosa Marina al tramonto

Spiaggia di circa un chilometro alla foce del Temo, già cinque Vele di Legambiente, essendo la spiaggia cittadina di Bosa gode di tanti servizi. L’arenile, piuttosto scuro, presenta un fondo di sabbia fine color ocra che diventa bollente in piena estate. Da non perdere la torre costiere aragonese che sovrastra il porticciolo turistico e le retrostanti rocce piatte dell’isola rossa.

7 – Torregrande (Oristano):

marina-torregrande

Marina di Torregrande, foto di Paola (CC BY 2.0)

La spiaggia non è amatissima dai sardi, eppure questo lungo arenile di territorio di Oristano è bandiera Blu della FEE, è tra le spiagge consigliate dai pediatri italiani alle famiglie con bambini e gode dei numerosi servizi del borgo alle sue spalle. Merita una visita anche per i mercatini e le tante attività culturali che vi si organizzano d’estate.

8 – S’Archittu (Cuglieri):

Località famosa in tutta la Sardegna per l’arco naturale e roccioso dal quale prende il nome e dal quale ogni estate decine di giovani osano tuffarsi in una sorta di prova di coraggio. La doppia spiaggia della bella località balneare dell’oristanese è fine e chiara con fondali bassi e sabbiosi, ma con qualche roccia e scoglio sia sull’arenile che in acqua. Diversi i locali dove poter mangiare e bere.

9 – Cane Malu (Bosa):

cane-malu-a-bosa

Piscina Naturale di Cane Malu a Bosa, foto di Maria Pia Cossu

Cane Malu non è esattamente una spiaggia, è una piscina naturale che si trova appena a nord di Bosa, divenuto famoso la scorsa estate grazie alla viralità del web. E’ uno di quei luoghi che, se sei passato in zona, non puoi dire di non aver visto. Anche qui tuffi a volontà!

10 – Su Pallosu (San Vero Milis):

piccole-star-gatti-a-su-pallosu

Ve la consiglio non tanto per la bellezza in se della spiaggia, ma perché ospita l’unica colonia felina marina d’italia e probabilmente del mondo. I gatti infatti vivono in spiaggia, prendono il sole, giocano fra le onde, sotto gli occhi attenti dei volontari che li controllano e se ne prendono cura. Imperdibile.

Finita la top 10 vien da chiedersi, quali spiagge sono rimaste fuori?

E allora ci si rende conto di quale sia davvero la ricchezza, la varietà e la bellezza della costa sarda. Come non citare ad esempio la spiaggetta, le rocce, le grotte e gli anfratti di Santa Caterina di Pittinuri? Come non parlare dei lunghi arenili di Putzu Idu a Milis o sa Mesa Longa a San Vero Milis? E delle le spiagge con ampie pinete alle spalle come is Arenas a Narbolia (amatissima dai surfers, pericolosa per i bagnanti nelle giornate di Maestrale) o Arborea? E le argille cosmetiche di s’Arena Scoada a San Vero Milis dove le mettiamo? Ci sarebbero infine le tante cale e spiaggete incantate sull’isola di Mal di Ventre, ci si arriva in barca o gommone e sono davvero imperdibili.

#Spiaggia di #Arborea, vicino #Oristano, sullo sfondo Capo Frasca.

Wild beach close to Arborea, on the west coast of Sardinia, Italy. 

Una foto pubblicata da Daniele Puddu (@danipuddu) in data:

Possiamo dire che in Sardegna ovunque fermiate la macchina lungo costa capitate bene, poi dipende dai gusti personali, questa era la nostra Top 10, ora diteci la vostra tra i commenti!

Segui questo blog su FacebookTwitter e Google+!

Foto copertina: Spiaggia di is Arutas, autore Daniele, licenza (CC BY 2.0)

loading...
Loading...
  • Commenta adesso

    Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.