Sarroch e lo scempio del palo della luce sulla Tomba dei Giganti

Il plinto in calcestruzzo di un palo alto 7 metri della rete elettrica a bassa tensione  posizionato esattamente sopra una tomba dei giganti, succede a Sarroch, come riportato da Nurnet, alla quale stanno giungendo segnalazioni e fotografie da tutta l’isola. Ma questo caso è del tutto particolare, perché come dice Franco Serreli, che ha inviato la segnalazione: “Chi è appassionato di Sardegna e di archeologia, spesso si trova a scoprire spiacevolmente cose che non si aspetta, monumenti trascurati, dimenticati o in balìa dei vandali; ma quando si trova di fronte a degli scempi, perpetrati consapevolmente da chi ha responsabilità, viene colto da autentica indignazione. Uno di questi riguarda la Tomba di Giganti di San Liberno, in territorio di Sarroch. Non c’è molto da commentare, ognuno esprimerà il suo pensiero vedendo le foto, voglio solo dire che, oltre alla rabbia, mi ha lasciato un senso di profonda tristezza“. Sono sue le foto di questo articolo.

La Tomba dei giganti di San Liberno – che peraltro è perfettamente orientata verso l’alba del solstizio d’inverno –  non è che una delle tante emergenze archeologiche di questo grande comune industriale alle porte di Cagliari, come non citare infatti lo scempio nel quale versa il bellissimo nuraghe Antigori, con il suo fascio di fortificazioni che cinge ancora la sommità del colle che svetta proprio di fronte alla Polimeri Europa, con vista sulla raffineria della Saras; o della vicina tomba dei giganti, ormai quasi irriconoscibile e irrintracciabile, dopo che qualcuno l’ha divelta con una ruspa alla ricerca di chissà quali immaginifici tesori (come raccontatomi da amici del luogo).

tomba-dei-giganti-sarroch-2

Tomba dei giganti di San Liberno a Sarroch (foto Franco Serreli)

Nurnet ha a mio parere un grande merito quello di aiutarci a conoscere meglio il nostro territorio, si può infatti difendere in maniera adeguata solo ciò che si ama, ma per amare qualcosa occorre prima di tutto conoscerla. Vi segnalo perciò un nuovo aggiornamento del geoportale archeologico Nurnet,  la mappa interattiva e georeferenziata dei nuraghi, domus de janas, menhir, tombe dei giganti, pozzi sacri e villaggi nuragici della Sardegna che adesso è anche responsive, si adatta cioé anche a smartphone e tablet!

Segui questo blog su FacebookTwitter e Google+!

loading...
Loading...
    1. ginevra 16 aprile 2014
      • Daniele Puddu 16 aprile 2014
      • Nicola 19 aprile 2014
      • Giorgio 19 aprile 2014

    Commenta adesso

    Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.