Cagliari: Uno stadio avveniristico e il museo del Betile per far ripartire la città?

Gli investitori americani fanno sul serio e nella giornata di ieri hanno presentato al sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, il loro progetto per uno stadio avveniristico, ispirato all’Allianza Arena del Bayern Monaco, con 30 mila posti a sedere tutti coperti, dove si possa giocare a rugby e ascoltare concerti, dove ci siano negozi ed alberghi. E poi tutto assolutamente innovativo, dalle suadenti quanto modernissime linee al risparmio energetico (pale eoliche e fotovoltaico), al recupero delle acque (fitodepurazione), persino il cemento dell’attuale impianto verrebbe recuperato e utilizzato. Insomma un’opera che potrebbe davvero trasformare le ambizioni di Cagliari città e della sua squadra. Progetto subordinato ovviamente all’acquisto del Cagliari calcio, società scelta proprio per il suo bilancio sanissimo, gli americani che presto dovrebbero presentarsi con nome e cognome hanno messo sul piatto investimenti per 85 milioni di euro.

Allo stesso tempo nei giorni scorsi si è riparlato della realizzazione del museo del Betile (il progetto di Zaha Hadid, dove magari esporre i Giganti di Monti Prama), anche in virtù della candidatura di Cagliari a Città Europea dell Cultura 2019, che – basandosi sull’esperienza di Marsiglia, col suo Museo Mediterraneo – potrebbe dare una marcia in più alla nostra città. Una Cagliari che si troverebbe con un’ampia zona della città, oggi fatiscente, riqualificata e un nuovo grande quartiere sportivo e culturale, decisamente moderno, per non dire futuristico.

museo-betile-cagliari

Se le due strutture dovessero realizzarsi contemporaneamente si muoverebbero investimenti pubblici e privati per almeno 150 milioni di euro, con forti ricadute sul mondo del lavoro (si stimano 4-500 addetti diretti solo per la costruzione del nuovo stadio, più l’indotto) e l’economia isolana. Senza considerare i posti di lavoro poi a regime, specie considerando la spinta proveniente dal turismo, qualora la città divenisse finalmente una di quelle mete inn,  sulla bocca di tutti.

nuovo-stadio-sant-elia-2

museo-betile-cagliari-3

Solo un sogno? Una fantasia? Un esercizio dialettico? Speriamo di no, la città e la Sardegna tutta hanno bisogno di vedere un nuovo futuro.

Segui questo blog anche su FacebookTwitter e Google+!

 

loading...
Loading...
  • Commenta adesso

    Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.